NuoviBlog

Sylvester Stallone

sylvester-stallone-photocall-the-expendables-2-01Nasce a: New York, New York – USA

Il: 6 luglio 1946

 

 

 

 

 

Biografia: Stallone nasce in un istituto di carità di Hell’s Kitchen, un quartiere di Manhattan a New York, da Frank Stallone (1919 – 2011), un barbiere statunitense figlio di emigranti italiani originari di Gioia del Colle, in provincia di Bari, e da Jacqueline Labofish (1921), un’astrologa statunitense figlia di un ebreo ucraino originario di Odessa e di una francese originaria di Brest. Il 30 luglio del 1950 nasce il secondogenito Frank Jr., futuro cantante e musicista con qualche incursione nel mondo del cinema. Durante il parto la rescissione del nervo faciale dovuta all’uso del forcipe, gli causò una lieve paresi del lato sinistro del volto; durante l’adolescenza Stallone soffrì anche di rachitismo, cosa che gli causò molti problemi fisici. Nel 1951 la famiglia Stallone si trasferisce nel Maryland e in seguito i genitori si separano: la madre, con problemi di alcolismo, se ne va di casa e i bambini rimangono a vivere col padre, un uomo molto severo negli insegnamenti. Il periodo scolastico per Stallone è molto difficile: a quindici anni era già stato espulso da 14 scuole. All’età di 15 anni si trasferisce con la madre, il secondo marito di lei, la sorellastra Toni Ann e il fratello Frank a Filadelfia e si iscrive infine alla Devereaux High School, dove pratica il football e la scherma mentre contemporaneamente frequenta la palestra Barbella’s gestita dalla madre. Dopo il diploma ottiene una borsa di studio per meriti sportivi all’American College in Svizzera. Lo sport lo aiuta a superare i problemi fisici avuti nell’infanzia e la borsa di studio gli dà la possibilità di iscriversi alla University of Miami in Florida dove sceglie la facoltà di arte drammatica, dove recita anche in alcuni spettacoli studenteschi. Per frequentare l’università si mantiene con numerosi piccoli lavori. Nel 1969 decide di abbandonare il suo corso di studio e di tornare nella sua città natale, New York. Nel 1999 gli viene conferita la prestigiosa laurea alla recitazione dall’Università di Miami per la sua notevole carriera. Il 16 febbraio 2007 Stallone, in Australia per promuovere Rocky Balboa, viene fermato dai funzionari doganali all’aeroporto di Sydney. L’attore viene trovato in possesso di grandi quantità di anabolizzanti: 4 fiale di testosterone e 48 di Somatotropina, noto anche col nome GH (Growth Hormone), cioè Ormone della Crescita. I rappresentanti della legge australiana non esitano ad indagare sull’attore statunitense. Incriminato con l’accusa di importazione illegale di sostanze proibite, finisce sotto processo dove Stallone riconosce la sua colpevolezza per uso di sostanze dopanti, sostenendo che sono composti da lui utilizzati durante la sua oltre trentennale carriera di attore anche per il loro presunto potere curativo contro alcune malattie della vecchiaia.

 

Filmografia

Attore

Cinema

  • Porno proibito – Italian Stallion (The Party at Kitty and Stud’s), regia di Lewis Norton (1970)
  • Amanti ed altri estranei (Lovers and Other Strangers), regia di Cy Howard (1970) – scene eliminate, non accreditato
  • Rebel – Fuga senza scampo (No Place to Hide), regia di Robert Allen Schnitzer (1970)
  • Il dittatore dello stato libero di Bananas (Bananas), regia di Woody Allen (1971) – comparsa, non accreditato
  • Una squillo per l’ispettore Klute (Klute), regia di Alan J. Pakula (1971) – comparsa, non accreditato
  • Happy Days – La banda dei fiori di pesco (The Lords of Flatbush), regia di Martin Davidson e Stephen Verona (1974)
  • Il prigioniero della seconda strada (The prisoner of second avenue), regia di Melvin Frank (1975) – comparsa
  • Quella sporca ultima notte (Capone), regia di Steve Carver (1975)
  • Anno 2000: La corsa della morte (Death Race 2000), regia di Paul Bartel (1975)
  • Mandingo, regia di Richard Fleischer (1975) – scene eliminate, comparsa
  • Marlowe, il poliziotto privato (Farewell My Lovely), regia di Dick Richards (1975)
  • Cannonball, regia di Paul Bartel (1976) – non accreditato
  • Rocky, regia di John G. Avildsen (1976)
  • F.I.S.T., regia di Norman Jewison (1978)
  • Taverna Paradiso (Paradise Alley), regia di Sylvester Stallone (1978)
  • Rocky II, regia di Sylvester Stallone (1979)
  • I falchi della notte (Nighthawks), regia di Bruce Malmuth (1981)
  • Fuga per la vittoria (Victory), regia di John Huston (1981)
  • Rocky III, regia di Sylvester Stallone (1982)
  • Rambo (First Blood), regia di Ted Kotcheff (1982)
  • Staying Alive, regia di Sylvester Stallone (1983) – cameo, non accreditato
  • Nick lo scatenato (Rhinestone), regia di Bob Clark (1984)
  • Rambo II – La vendetta (Rambo: First Blood Part II), regia di George P. Cosmatos (1985)
  • Rocky IV, regia di Sylvester Stallone (1985)
  • Cobra, regia di George P. Cosmatos (1986)
  • Over the Top, regia di Menahem Golan (1987)
  • Rambo III, regia di Peter MacDonald (1988)
  • Sorvegliato speciale (Lock Up), regia di John Flynn (1989)
  • Tango & Cash, regia di Andrej Koncalovskij (1989)
  • Rocky V, regia di John G. Avildsen (1990)
  • Oscar – Un fidanzato per due figlie (Oscar), regia di John Landis (1991)
  • Fermati, o mamma spara (Stop! Or my Mom Will Shoot), regia di Roger Spottiswoode (1992)
  • Cliffhanger – L’ultima sfida (Cliffhanger), regia di Renny Harlin (1993)
  • Demolition Man, regia di Marco Brambilla (1993)
  • Lo specialista (The Specialist), regia di Luis Llosa (1994)
  • Your Studio and You, regia di Trey Parker (1995) – cortometraggio
  • Dredd – La legge sono io (Judge Dredd), regia di Danny Cannon (1995)
  • Assassins, regia di Richard Donner (1995)
  • Daylight – Trappola nel tunnel (Daylight), regia di Rob Cohen (1996)
  • Hollywood brucia (An Alan Smithee Film: Burn Hollywood Burn), regia di Alan Smithee (1997)
  • Men in black, regia di Barry Sonnenfeld (1997) – cameo, non accreditato
  • Cop Land, regia di James Mangold (1997)
  • La vendetta di Carter (Get Carter), regia di Stephen Kay (2000)
  • Driven, regia di Renny Harlin (2001)
  • D-Tox, regia di Jim Gillespie (2002)
  • Avenging Angelo, regia di Martyn Burke (2002)
  • Taxxi 3 (Taxi 3), regia di Gérard Krawczyk (2003) – cameo
  • Shade – Carta vincente (Shade), regia di Damian Nieman (2003)
  • Missione 3D – Game Over (Spy Kids 3-D – Game Over), regia di Robert Rodriguez (2003)
  • Rocky Balboa, regia di Sylvester Stallone (2006)
  • John Rambo (Rambo), regia di Sylvester Stallone (2008)
  • Kambakkht Ishq, regia di Sabir Khan (2009) – cameo
  • I mercenari – The Expendables (The Expendables), regia di Sylvester Stallone (2010)
  • I mercenari 2 – The Expendables (The Expendables 2), regia di Simon West (2012)
  • Jimmy Bobo – Bullet to the Head (Bullet to the Head), regia di Walter Hill (2013)

Televisione

  • Sulle strade della California (Police Story) – Serie TV, episodio 3×02 (1975)
  • Kojak – Serie TV, episodio 3×02 (1975)
  • Muppet Show - Serie TV, episodio 3×20 (1979)
  • Dream On - Serie TV, episodio 2×01 (1991)
  • Saturday Night Live - Show TV, episodio 23×01 (1997)
  • My Little Hollywood , regia di Alan Mehrez – Film TV (1997)
  • Inside the Actors Studio - Show TV, episodio 6×03 (1999)
  • WrestleMania 21, regia di Kevin Dunn – Film TV (2005)
  • Las Vegas - Serie TV, episodi 2×12 – 2×18 (2005)
  • The Contender - Reality show TV, 16 episodi (2005)
  • Street Costums - Serie TV, episodio 2×12 (2009)
  • Piers Morgan On – Serie TV, episodio 1×01 (2010)

Regista

  • Taverna Paradiso (Paradise Alley) (1978)
  • Rocky II (1979)
  • Rocky III (1982)
  • Staying Alive (1983)
  • Rocky IV (1985)
  • Rocky Balboa (2006)
  • John Rambo (Rambo) (2008)
  • I mercenari – The Expendables (The Expendables) (2010)

Sceneggiatore

  • Il tocco del diavolo (The Evil Touch) – Serie TV, episodio 1×02 (1973)
  • Happy Days – La banda dei fiori di pesco (The Lords of Flatbush) (1974)
  • Rocky (1976)
  • Taverna Paradiso (Paradise Alley) (1978)
  • F.I.S.T (1978)
  • Rocky II (1979)
  • Rambo (First Blood) (1982)
  • Rocky III (1982)
  • Staying Alive (1983)
  • Nick lo scatenato (Rhinestone) (1984)
  • Rocky IV (1985)
  • Rambo II – La vendetta (Rambo: First Blood Part II) (1985)
  • Cobra (1986)
  • Over the Top (1987)
  • Rambo III (1988)
  • Rocky V (1990)
  • Cliffhanger – L’ultima sfida (Cliffhanger) (1993)
  • Driven (2001)
  • Father Lefty - Film TV (2002)
  • Rocky Balboa (2006)
  • John Rambo (Rambo) (2008)
  • I mercenari – The Expendables (The Expendables) (2010)
  • I mercenari 2 – The Expendables (The Expendables 2) (2012)

Soggetto

  • Rocky (1976)
  • Taverna Paradiso (Paradise Alley) (1978)
  • Rocky II (1979)
  • Rocky III (1982)
  • Staying Alive (1983)
  • Rocky IV (1985)
  • Rambo III (1988)
  • Rocky V (1990)
  • Father lefty - Film TV (2002)
  • Rocky Balboa (2006)
  • John Rambo (Rambo) (2008)

Produttore

  • Staying Alive (1983)
  • Driven (2001)
  • Inferno: The Making of ‘The Expendables’ (2010) – Documentario TV

Produttore esecutivo

  • Cuore di campione (Heart of a Champion: The Ray Mancini Story) (1985) – Film TV
  • Father lefty (2002) – Film TV
  • The Contender (2006-2009) – Reality show TV

Colonna sonora

  • Taverna Paradiso (Paradise Alley) (1978) – Interpreta il brano d’apertura Too close to paradise
  • Muppet Show - Episodio 3×20 (1979) – Interpreta i brani Let’s call the whole thing off e A bird in a gilded cage
  • Nick lo scatenato (Rhinestone) (1984) – Interpreta i brani Stay out of my bedroom, Woke up in love, Drinkenstein, Sweet lovin’ friends e Be There

Coreografo

  • Rocky (1976) – Coreografo boxe
  • Rocky II (1979) – Coreografo boxe
  • Rocky III (1982) – Coreografo boxe
  • Cuore di campione (1985) – Coreografo boxe[112]

Doppiatore

  • Z la formica (Antz), regia di Eric Darnell e Tim Johnson (1998) – voce di Weaver
  • Liberty’s Kids: Est. 1776 - Serie TV, episodio 1×05 (2002) – voce di Paul Revere
  • Il signore dello zoo (Zookeeper), regia di Frank Coraci (2011) – voce di Joe il leone

Documentari

  • Terrore in sala (Terror in the Aisles), regia di Andrew J. Kuehn (1984)
  • The American Film Institute Salute to Billy Wilder, regia di Don Mischer (1986)
  • The American Film Institute Salute to Barbara Stanwyck, regia di Dwight Hemion (1987)
  • The Ultimate Stuntman: A Tribute to Dar Robinson, regia di William Kronick (1987)
  • The American Film Institute Salute to Kirk Douglas (1991)
  • Two Rooms: A Tribute to Elton John & Bernie Taupin, regia di Jonathan K. Bendis e Bill Richmond (1991)
  • A Century of Cinema, regia di Caroline Thomas (1994)
  • A Century of Science Fiction, regia di Ted Newsom (1996)
  • Jackie Chan: My Story, regia di Jackie Chan (1998)
  • Junket Whore, regia di Debbie Melnyk (1998)
  • The BBC and the BAFTA Tribute to Michael Caine, regia di Ben Kellett (2000)
  • We Get to Win This Time, regia di Ian T. Haufrect (2002)
  • Iron and Beyond, regia di Dave McVeigh e Scott McVeigh (2002)
  • Afghanistan: Land in Crisis, regia di Laura Nix (2002)
  • The Complete History of the Philadelphia Eagles (2004)
  • WWE Hall of Fame 2005, regia di Kevin Dunn (2005)
  • Make Your Own Damn Movie!, regia di Lloyd Kaufman (2005)
  • In the Ring, regia di Michael Gillis (2006)
  • The Orange British Academy Film Awards, regia di Nikki Parsons (2008)
  • Amerika Idol, regia di Barry Avrich (2009)
  • Inferno: The Making of ‘The Expendables’, regia di John Herzfeld (2010)
  • Rocky – La vera storia, regia di Dan Goldman (2011)

Premi e riconoscimenti

  • 1977 – Premio Oscar
    • Nomination Miglior attore protagonista (Rocky)
    • Nomination Miglior sceneggiatura originale (Rocky)
  • 1977 – Golden Globe
    • Nomination Miglior attore protagonista (Rocky)
    • Nomination Miglior sceneggiatura originale (Rocky)
  • 1977 – David di Donatello
    • Vinto Miglior attore straniero (Rocky)
  • 1977 – BAFTA Awards
    • Nomination Miglior attore protagonista (Rocky)
    • Nomination Miglior sceneggiatura originale (Rocky)
  • 1977 – Kansas City Film Critics Circle Awards
    • Vinto Miglior attore (Rocky)
  • 1977 – Screen Actors Guild Awards
    • Nomination Miglior sceneggiatura (Rocky)
  • 1977 – Writers Guild of America
    • Nomination Miglior sceneggiatura (Rocky)
  • 1977 – National Association of Theatre Owners (ShoWest)
    • Vinto Uomo dell’anno
  • 1978 – People’s Choice Awards
    • Nomination Attore preferito dal pubblico
  • 1979 – National Association of Theatre Owners (ShoWest)
    • Vinto Star dell’anno
  • 1979 – People’s Choice Awards
    • Nomination Attore preferito dal pubblico
  • 1980 – People’s Choice Awards
    • Vinto Miglior attore cinematografico
    • Nomination Attore preferito dal pubblico
  • 1984 – Hollywood Walk of Fame
    • Stella per il suo contributo all’industria cinematografica, al 6.712 di Hollywood Boulevard.
  • 1984 – National Association of Theatre Owners (ShoWest)
    • Vinto Star of stars
  • 1985 – Golden Apple Awards
    • Vinto Sour Apple
  • 1986 – People’s Choice Awards
    • Vinto Attore preferito dal pubblico
  • 1986 – Hasty Pudding Theatricals Award
    • Vinto Uomo dell’anno
  • 1990 – Gran Premio Internazionale dello Spettacolo
    • Vinto Telegatto come Attore internazionale più popolare
  • 1992 Académie des arts et techniques du cinéma
    • Vinto Premio César onorario
  • 1996 – Golden Apple Awards
    • Nomination Star maschile dell’anno
  • 1997 -Saturn Award
    • Vinto Lifetime Achievement Award
  • 1997 – Festival del cinema di Stoccolma
    • Vinto Miglior attore (Cop Land)
  • 1997 – Golden Apple Awards
    • Vinto Star maschile dell’anno
  • 1998 – Palm Springs International Film Festival
    • Vinto Desert Palm Achievement Award
  • 1999 – Università di Miami
    • Conferita la Bachelors of Fine Arts, laurea alla recitazione

Stallone nel 2009 alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

  • 2002 – Video Dealers Software Association
    • Vinto Action Star of the Millenium per aver creato icone mitologiche come Rocky e Rambo
  • 2004 – Golden Camera Awards
    • Vinto Telecamera d’oro come Miglior attore internazionale
  • 2005 – Taurus World Stunt Awards
    • Vinto Taurus Honorary Award
  • 2006 – Boxing Writers Association of America
    • Vinto Lifetime Cinematic Achievement in Boxing per aver creato il personaggio di Rocky Balboa
  • 2008 – Film Festival di Zurigo
    • Vinto Golden Eye for Lifetime Achievement alla carriera[123]
  • 2009 – Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
    • Vinto Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker come personalità che ha lasciato il segno nel cinema contemporaneo
  • 2010 – San Diego Comic-Con International
    • Vinto Action Hero Hall of Fame Award come più grande star d’azione della storia del cinema assegnato da IGN
  • 2010 – Key Art Awards
    • Vinto The Hollywood Reporter Visionary Award
  • 2010 – Hollywood Film Festival
    • Vinto Hollywood Career Achievement Award per la notevole carriera e lo straordinario talento
  • 2011 – International Boxing Hall of Fame
    • Vinto Boxing Hall of Fame per aver creato il pugile icona di tutta la storia di Hollywood
  • 2011 – Hollywood Union Publicists
    • Vinto Lifetime Achievement Awards per aver lasciato un segno indelebile nella cultura di ogni parte del mondo
  • 2012 – Las vegas CinemaCon
    • Vinto Career Achievement Award per essersi dimostrato più e più volte un prolifico attore, sceneggiatore e regista nel corso degli anni e anche perché nel corso della sua incredibile carriera, che copre quasi quarant’anni, ha sempre avuto la capacità di catturare continuamente il suo pubblico
  • 2012 – World Boxing Hall of Fame
    • Vinto Boxing Hall of Fame per aver creato e rappresentato il pugile icona del cinema
  • 2012 – Eagle & Badge Foundation
    • Vinto In the Line of Duty Legacy Award per il suo supporto alle forze dell’ordine americane e della città di New York[135][136]
  • 2012 – Premio Lupa capitolina
    • Vinto il premio Lupa Capitolina, simbolo della città di Roma[137]

Il Guinness dei primati

Stallone può vantare l’attribuzione di due Guinnes World Records:

  • Per aver ideato e partecipato al “franchise sportivo di maggior successo e più remunerativo della storia del cinema”, grazie alla saga di Rocky, che dal 1976 ad oggi ha guadagnato più di 1 miliardo e 251 milioni di dollari[139].
  • Per aver ideato e partecipato al “film sportivo che ha incassato di più nella storia del cinema” (Rocky IV).

Altri record cinematografici

Nel 2010 Stallone diviene il primo attore della storia del cinema ad aver debuttato direttamente in prima posizione (nei botteghini americani) per cinque decadi consecutive (dal 1970 al 2010), con i seguenti film:

  • anni settanta: Rocky, Rocky II
  • anni ottanta: Rocky III, Rambo, Rambo II – La vendetta, Rocky IV, Cobra
  • anni novanta: Oscar – Un fidanzato per due figlie, Cliffhanger – L’ultima sfida, Demolition Man, Lo specialista, Cop Land
  • anni duemila: Driven
  • anni duemiladieci: I mercenari – The Expendables, I mercenari 2 – The Expendables

Considerato insieme ad Arnold Schwarzenegger un’icona[141] dei film di azione degli anni ottanta e novanta, il sito AskMen.com l’ha posizionato al 3º posto nella classifica dei “più grandi attori d’azione del cinema”[142], mentre l’American Film Institute lo posiziona al 7º posto nella classifica dei 100 più grandi eroi del cinema. Nell’ottobre del 1997 la rivista Empire lo posiziona al 92º posto della lista delle “più grandi star del cinema di tutti i tempi”

Razzie Awards

Nel corso della sua carriera, Stallone ha ricevuto dieci Razzie Awards su trenta nomination. Nel dettaglio:

  • 1984
    • Peggior attore (Nick lo scatenato)
  • 1985
    • Peggior attore (Rocky IV e Rambo II – La vendetta
    • Peggior regista per (Rocky IV)
    • Peggior sceneggiatura con James Cameron e Kevin Jarre (Rambo II – La vendetta)
  • 1988
    • Peggior attore (Rambo III)
  • 1989
    • Peggior attore del decennio
  • 1992
    • Peggior attore (Fermati, o mamma spara)
  • 1994
    • Peggior coppia con Sharon Stone (Lo specialista)
  • 2000
    • Peggior attore del secolo
  • 2003
    • Peggior attore non protagonista (Missione 3D – Game Over)

Film, Genere:

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *